EDITORIALE CATEGORIA NEWS BOCCIATI & PROMOSSI RUBRICHE EVENTI INVIA LE TUE STORIE
Scrivere
la Storia
Montblanc celebra il mito di Annibale con un’edizione limitata che traduce i grandi valori del passato in un maestoso mestiere d’arte contemporaneo
DI Franz Botré

apertura

Tempo medio di lettura: 3' 45''

«Levato l’accampamento all’alba, mentre l’armata procedeva lentamente attraverso i luoghi ricoperti di neve e sul volto degli uomini si leggeva la disperazione, Annibale, che si trovava in testa alla colonna in marcia, una volta raggiunta un’altura da dove si poteva vedere da ogni parte, ordinò ai soldati di fermarsi e mostrò loro l’Italia e la pianura intorno al fiume Po, ai piedi delle Alpi». È una delle pagine di storia più maestose. L’autore è Tito Livio, e la scena descritta è quella che descrive la fase cruciale di un’impresa che pareva impossibile fino a quel momento. Conquistare Roma.

 

La Roma del 218 avanti Cristo, la più grande, ricca e militarmente organizzata superpotenza del mondo conosciuto. Ed eccola là, Roma, che sembra ora così una preda facile dopo aver affrontato un nemico ancora più terribile e aspro, il valico delle Alpi, da millenni barriera naturale contro nemici di tutti i tipi. Partito da Nova Cartagho, sulla costa meridionale della Spagna, allora territorio cartaginese, Annibale, comandante plenipotenziario delle truppe della potenza africana che contendeva a Roma il primato nel Mediterraneo, vedeva ormai avvicinarsi l’epilogo della sua impresa.

 

 

135_ARB1766

La penna nell’edizione limitata a 86 pezzi (furono 86mila i soldati che con Annibale – sopra ritratto in un dipinto del XVI secolo – attraversarono le Alpi), che premia le lavorazioni in oro rosa. L’effetto che riproduce il manto del leopardo del cappuccio è stato realizzato con una sofisticatissima tecnica di incisione al laser. Gli occhi dell’elefante sono diamanti color cognac.

 

L’Italia era lì ai suoi piedi. Centinaia di storici, da allora, hanno raccontato i vent’anni di una delle più esaltanti e difficili campagne militari di tutti i tempi. Ma l’impresa più ardita è stata tradurre il mito di Annibale in una delle più preziose serie di edizioni limitate di Montblanc. Onore ad Annibale e alle sue capacità di stratega militare, ma onore anche al coraggio degli artigiani e dei maestri d’arte della Maison, che con l’High Artistry Homage to Hannibal Barca Limited Edition (quattro edizioni limitate, rispettivamente da 1, 5, 10 e 86 pezzi) hanno pure loro compiuto un’incredibile impresa. Punto di partenza per lo studio della penna, più che l’iconografia storica è stata l’immersione nello spirito del personaggio, «andare oltre il mito di Annibale e coglierne i valori immortali: la capacità e il coraggio di aprire nuove strade, di accettare di condurre sfide ritenute, fino a quel momento, impossibili», spiega Jens Henning-Koch, executive vice-president marketing, comunicazione e prodotto di Montblanc, durante la presentazione di questi incredibili oggetti organizzata a Singapore.

 

137_ARB176

Delle quattro edizioni limitate della stilografica (da 1, 5, 10 e 86 pezzi), la più preziosa: un esemplare unico, del valore di 1,5 milioni di euro. I maestri d’arte di Montblanc hanno lavorato mesi alla combinazione tra oro bianco, diamanti e un pavé di zaffiri blu.

 

Un generale-pioniere, Annibale, consapevole del fatto che non chi si protegge dietro uno scudo o chi resta in trincea, ma solo chi sa fare quel passo in più in avanti è colui che raggiungerà la vera gloria e la consacrazione della storia. Ecco allora un oggetto in cui valori del passato e contemporaneità si incontrano, dove le diverse arti (il design, l’incisione, il taglio e il posizionamento delle pietre) non solo si fondono, ma vengono spinte un passettino al di là dei loro limiti. Per un risultato eccezionale. 

Effettua il login per visualizzare l'articolo completo - clicca qui