EDITORIALE CATEGORIA NEWS BOCCIATI & PROMOSSI RUBRICHE EVENTI INVIA LE TUE STORIE
Uno
d'altri tempi
Citazioni vintage e l’eccellenza della tecnica orologiera: il Montblanc 1858 Monopusher Chronograph Limited Edition celebra lo spirito delle grandi avventure del passato nel segno della tradizione Minerva. E il viaggiatore contemporaneo riscopre un’anima wild
DI Valentina Ceriani - FOTO DI Roberto Sorrentino - tecnica di Alberto Uglietti

APERTURA

Tempo medio di lettura: 2' 30''

Purché sia un’avventura. Ed è così che il viaggio riscopre la sua anima wild. A tu per tu con la natura, dove anche le condizioni estreme diventano parte dell’esperienza. Dimenticatevi dunque i comfort a cinque stelle, Montblanc con la Collezione 1858 inaugura una nuova era del viaggio. Che cosa aspettarsi da una Maison che come logo ha le cime innevate del Monte Bianco e la storia che si intreccia con quella della Manifattura Minerva, i cui orologi professionali erano realizzati per l’impiego in campo militare? Così lo spirito delle grandi spedizioni alpine rivive nei cinque modelli in cui si declina la Collezione 1858, che celebra i 160 anni di Minerva. Un automatico, un cronografo, un ore del mondo, un cronografo monopulsante e un tasca, dove materiali, quali acciaio e bronzo, e lavorazioni, grafiche dei quadranti e cromie, movimenti e complicazioni orologiere, ci restituiscono affascinanti esempi di equilibrio tra codici vintage e performance tecniche e di robustezza, interpreti di orologi pensati per il viaggiatore contemporaneo. «Una contaminazione temporale, tra le citazioni estetiche degli anni 20 e 30 e l’eccellenza della meccanica orologiera di oggi», dice Davide Cerrato, managing director Montblanc watches. 

 

 

Un post condiviso da Arbiter (@arbitermagazine) in data:

 

 

La Collezione 1858 si fa interprete della tradizione Minerva a cominciare dalla leggibilità e precisione dei quadranti. «Minerva ne aveva sviluppato con attenzione ogni dettaglio, come le scale tachimetriche, telemetriche e pulsometriche», spiega Cerrato, «caratteristiche che oggi ritroviamo nei modelli della Collezione 1858», come per esempio nel Monopusher Chronograph Limited Edition, la quintessenza del design cronografico vintage, tributo allo storico cronografo monopulsante Minerva calibro 13.20 sviluppato nel 1920 appositamente per l’utilizzo in un orologio da polso. «Il monopulsante rappresenta una variante particolare del cronografo soprattutto a livello estetico, perché manca di una delle caratteristiche più evidenti di questi modelli, la molteplicità dei pulsanti cronografici: il pulsante infatti è uno e può essere coassiale alla corona o, come nel Montblanc 1858, a ore 2. Il clic del monopulsante è molto sensuale, più piacevole da azionare e da stoppare». 

 

 

Un post condiviso da Arbiter (@arbitermagazine) in data:

Effettua il login per visualizzare l'articolo completo - clicca qui