EDITORIALE CATEGORIA NEWS BOCCIATI & PROMOSSI RUBRICHE EVENTI INVIA LE TUE STORIE
Qui il tempo
va in fumo
In Repubblica Dominicana per celebrare i vent’anni del Fuente Fuente Opus X: più che un sigaro, un pezzo di storia del Caribe. Che merita di essere scandita da un segnatempo per intenditori
DI Franz Botré

arb_HUBLOT

Tempo medio di lettura: 2' 25''

Volevo riprodurre qualcosa che esisteva già nella mia memoria. Volevo tornare molto indietro nel tempo, alla mia infanzia, ai momenti più felici della mia vita, per fare qualcosa che guardasse al futuro, che rendesse orgogliosi i miei figli così come io sono oggi orgoglioso di quel che hanno fatto mio padre e mio nonno prima di lui». Passato, presente, futuro. È il tempo l’elemento che guida le parole attraverso le quali, comodamente seduti sul patio della sua finca presso Santiago, nel caldo luglio della Repubblica Dominicana, Carlito Fuente racconta la sua vita e la sua impresa. La cui sintesi sta andando in fumo racchiusa tra le vitolas del Fuente Fuente Opus X che teniamo tra le dita, e del quale siamo venuti a festeggiare i 20 anni.

 

Intorno a noi, i profumi delle foglie di tabacco messe a essiccare nei capanni e le chiacchiere dei campesinos che passano a cavallo spiegano tanto, forse tutto, di questa azienda fondata dal nonno Arturo a Cuba, nel 1912, e che a inizi anni 80 Carlito ha trasferito qui, sull’isola di Hispaniola, in un’area dell’isola che «mi ricordava Pinar del Río». Ma i dati, i numeri, il marketing aziendale non trovano molto peso nelle parole di Carlito. «Il mio non è un business, è un mestiere. Una passione che unisce la bravura dell’uomo a quella della natura: le piante, le foglie che usiamo cambiano e così cambiano i gusti delle persone. Il tempo, insomma, è il fluido all’interno del quale è immersa tutta la nostra impresa».

 

Più lo si ascolta, più si comprendono le ragioni che legano questa parte di Caribe all’algida Svizzera, su quali sensibilità si è stretta, e cresciuta, la relazione tra Fuente e la Maison orologiera Hublot, che ha scelto di celebrare i 20 anni dell’Opus X lanciando tre edizioni limitate del suo Classic Fusion 45 mm. «A conquistarmi cinque anni fa, quando in Repubblica Dominicana inaugurando la nostra boutique ho incontrato per la prima volta il signor Fuente, sono stati il suo carisma, la sua generosità, la passione che mette nel suo mestiere», spiega Ricardo Guadalupe, ceo di Hublot, che ci accompagna in questo viaggio e qui, tra piantagioni e «degustazioni» incrociate di sigari, spirits e lancette, si muove ormai a sua agio come fosse nel laboratorio orologiero di Nyon.

 

_Quick-Cigar-Review-Arturo-Fuente-Opus-X-20th-Anniversary-Father-Son-1-of-3

 

Effettua il login per visualizzare l'articolo completo - clicca qui