Franz Botré a RMC: «Il Mezcal ci conquisterà»

Le origini di una delle bevande simbolo del Centramerica, le varianti e gli abbinamenti per degustarla al meglio. Il direttore ed editore di Arbiter svela tutti i segreti di questo «spirito bollente»

DI Redazione
Tempo Medio Di Lettura: 1' 15''

La leggenda narra della dea Mayatl che aveva sembianze di un’agave. Si dice che avesse 40mila seni con i quali nutriva i suoi sudditi grazie a un liquido prezioso, il Mezcal. Un liquido magico, tanto da trasformare il giovane di cui Mayatl si era innamorata in una divinità immortale, in grado di amarla per sette giorni e sette notti. Comincia così la leggenda legata alla popolare bevanda messicana che sta ricuotendo sempre maggior successo tra il pubblico e gli importatori italiani. Il direttore di Arbiter Franz Botré scommette sul suo successo, ecco perché: