Cindy Crawford
«neo» cinquantenne
DI Mattia Schieppati
1' 5''

«Il neo?». Scoppia in una fragorosa risata Marco Glaviano, il fotografo italiano che negli anni 80 e 90 ha portato alla celebrità praticamente tutta la generazione delle storiche supertop, quando la conversazione atterra su quello che è diventato, per il mondo, l’elemento simbolo del fascino esplosivo di Cindy Crawford, bellezza che compie questo febbraio 50 anni (certo, ce ne sono anche altri di elementi che l’hanno resa il mito erotico di almeno due generazioni, come le foto di questo servizio testimoniano, ma il neo resta il neo…).

 

«Posso dire oggi, con una certa soddisfazione, che se quel neo è diventato il suo marchio di fabbrica è anche grazie a me. Ho passato ore a convincere Cindy a tenerlo, a non arrendersi alle insistenze folli della sua agenzia che spingeva per farglielo togliere con un intervento di chirurgia estetica. C’era addirittura chi le diceva che altrimenti non avrebbe mai fatto strada come modella…».

Effettua il login per visualizzare l'articolo completo - clicca qui