EDITORIALE CATEGORIA NEWS BOCCIATI & PROMOSSI RUBRICHE EVENTI INVIA LE TUE STORIE
Città in vetrina
Il Pantheon a Oslo
Nel cuore della capitale è il punto di riferimento dell’eleganza italiana non solo per la Norvegia ma anche per svedesi, danesi e inglesi. Grazie alla lungimiranza di Gianluca Occhiuto
DI Digby Palmer

L_Camillahj_IlPantheon01

Tempo medio di lettura: 1' 20''

Oslo, Norvegia. Con le temperature invernali di gran lunga al di sotto del più freddo giorno mai registrato in una qualsiasi città italiana, poca gente passeggia per Hegdehaugsveien, la mitica strada dietro il Palazzo reale. Gianluca Occhiuto all’apparenza non ha fretta di aprire la sua attività. Fumando una sigaretta e attirando gli sguardi timidi di alcuni clienti nel bar vicino, attraversa la strada con il suo caffè e apre, alle 10.15, le porte del suo santuario dell’abbigliamento.

 

Gianluca, originario di Roma, è stato attirato in Norvegia da una bellissima bionda. Di seguito, due bambini e una nuova prospettiva di vita. Dopo aver studiato i costumi degli abitanti di Oslo, lavorando da Ferner Jacobsen, ha aperto Il Pantheon nell’aprile del 2001. Un po’ per sopire la nostalgia di casa e un po’ per il senso urgente di introdurre un fresco alito di eleganza italiana anche a queste latitudini. In questo piccolo negozio con il soffitto a volta, si vive una sensazione di ospitalità marcata, inusuale da queste parti, che invita a ritornare. Il negozio è pieno di camicie, scarpe, abiti e sontuose cravatte, tutto allineato con un occhio sensibile ai contrasti. Ancora, nell’impeccabile pulizia, regna un’amabile atmosfera. Ma, tutto questo, viene apprezzato dai norvegesi?

Effettua il login per visualizzare l'articolo completo - clicca qui