EDITORIALE CATEGORIA NEWS BOCCIATI & PROMOSSI RUBRICHE EVENTI INVIA LE TUE STORIE

DIO SALVI

IL RE

Londra celebra Giorgio Armani con un prestigioso riconoscimento per il suo «contributo creativo all’industria della moda». E con una serata ricca di magia

DI Luciano Casartelli - FOTO DI Stefano Guindani
Tempo medio di lettura: 1' 35''

Non ci stupiremmo se Sua MaestÀ la regina Elisabetta II di Windsor fosse disposta a condividere il trono d’Inghilterra… con un re. Il re lo metterebbe a disposizione l’Italia. Parliamo di Giorgio Armani, insignito lo scorso 2 dicembre, nello spettacolare e sontuoso scenario della Royal Albert Hall, dell’Outstanding achievement award. La motivazione: il suo «contributo creativo all’industria della moda», così recita l’attestazione ufficiale del meritato riconoscimento, che è giunto nel pieno della manifestazione dedicata ai British fashion awards 2019. Un appuntamento di lignaggio regale, senza dubbio, e all’altezza del personaggio, ma anche riscaldato e vivacizzato dalla presenta in gran numero di amici e personaggi legati allo stilista da un rapporto di stima, così come alla Maison e al suo inconfondibile stile d’eccellenza. Prime tra tutte, Cate Blanchett in romantico tulle verde giada e Julia Roberts in nero totale illuminato d’argento, ovviamente Giorgio Armani Privé. Il riconoscimento è stato consegnato a Re Giorgio dalle due dive, affascinanti ambasciatrici di un’eleganza con ben pochi eguali al mondo e da sempre vicine allo stilista, non solo per la scelta del loro guardaroba, ma anche grazie a una consolidata intesa personale. Il momento ufficiale è stato preceduto e seguito dallo spettacolo. La serata di gala ha avuto inizio con la presentazione dell’ultima collezione di Alta moda Giorgio Armani Privé (per l’autunno/inverno 2019-2020, proposta lo scorso luglio sulle passerelle di Parigi).

Effettua il login per visualizzare l'articolo completo - clicca qui