EDITORIALE CATEGORIA NEWS BOCCIATI & PROMOSSI RUBRICHE EVENTI INVIA LE TUE STORIE

Elegantes

di Hoyo de Monterrey

Un sigaro con uno standard qualitativo altissimo che si conferma tanto nella regolarità del riempimento quanto nel profilo finemente affusolato

DI Giuseppe Elefante
Tempo medio di lettura: 3' 20''

L’alternarsi di sigari dai formati e dalle morfologie differenti può essere considerato parte integrante della storia e della cultura del fumo lento. I mutamenti nei gusti degli appassionati, soprattutto negli ultimi anni, si sono tuttavia dimostrati tanto radicali da decretare la scomparsa quasi definitiva di alcune tipologie di manufatti, privando gli appassionati di un patrimonio di esperienze gustative di straordinario interesse. I sigari doble figurados, di forma fusiforme poiché rastremati sia alla testa sia al piede, rappresentano senza dubbio l’esempio più evidente di questo fenomeno; dopo essere stati dominatori della produzione sino ai ruggenti anni 20, essi hanno conosciuto un lento ma inarrestabile declino, sino a essere quasi dimenticati dagli aficionados. Un rinnovato interesse verso questi caratteristici sigari tornò ad accendersi nel 1996 allorché venne lanciato il brand Cuaba la cui produzione, ancor oggi, è incentrata esclusivamente proprio sui doble figurados (l’unica deroga a tale rigorosa filosofia produttiva risale al 2008, quando venne proposto un Piramide in Edizione Limitata).

 

 

Hoyo-de-Monterrey-Elegantes-E.L.-08

 

Dopo l’avvento di Cuaba questa morfologia di manufatto ha progressivamente acquisito nuova vitalità, e molte marche cubane hanno iniziato a proporre i perfectos (termine che può essere utilizzato come sinonimo di doble figurados) soprattutto in edizioni speciali o commemorative nonché nelle Edizioni Regionali come nel caso del Punch Diadema Extra, Exclusivo Italia 2009, unica vitola Diadema (RG 55×233) mai prodotta in esclusiva per un importatore locale. Tra le particolarità che definiscono il fascino dei perfectos possiamo annoverare la particolare meccanica di fumata e la marcata evoluzione fisiologica; al contrario che nei parejos (sigari perfettamente cilindrici) le foglie sono disposte in maniera tale da assicurare la migliore fruizione in maniera graduale, ovvero solo quando il braciere abbia raggiunto il diametro maggiore del sigaro. È evidente a questo punto come la realizzazione di un perfectos non possa che essere affidata ai torcedores più esperti, i soli in grado di eseguire alla perfezione, per esempio, l’elegante e complessa chiusura del piede. I sigari di questa particolare morfologia rappresentano dunque una delle espressioni più limpide dell’arte di torcire il tabacco cubano e ciò spiega perché tali manufatti siano spesso destinati a produzioni di grande pregio. 

 

Il nuovo Hoyo de Monterrey Elegantes si inserisce nel solco di questa nobile e antica tradizione proponendo una vitola de galera (Tacos, RG 47×158) che vanta un solo illustre precedente, il Partagás Presidentes, sigaro che ha superato indenne gli stravolgimenti dimensionali che hanno caratterizzato le mode del passato recente e che viene prodotto ininterrottamente sin dai tempi della rivoluzione castrista. Condizionato in Sbn da 10 unità (il box ha un costo di 110 euro) e prodotto in esclusiva per La Casa del Habano, l’Elegantes di Hoyo de Monterrey si offre avvolto da fasce colorado luminose e ben tese, come richiesto da uno standard qualitativo altissimo e che si conferma tanto nella regolarità del riempimento quanto nel profilo finemente affusolato. 

 
 
 
Effettua il login per visualizzare l'articolo completo - clicca qui