Mi faccio
le scarpe
DI Alessandro Botré
4'

I fratelli Giacomo e Shara Banzola, della calzoleria Giacopelli di Parma. Strada Benedetto Cairoli 17, tel. 0521.230522.

 

Scuola deriva dal latino scola o schola, termini che a loro volta traggono origine dal greco scholé, che ha un significato molto diverso dall’accezione comune. La scuola in senso europeo-classico, infatti, è un concetto nobilissimo, perché indica ozio, riposo e agio intesi come il mettere a frutto il tempo libero dedicandosi ad attività che ci migliorano. Già, il tempo libero: l’uomo dovrebbe averne a disposizione per occuparsi di cose che lo divertono e lo formano in base alle proprie vocazioni, ma purtroppo spesso non è così. Tuttavia, ricreazione mentale e pratica è un concetto bellissimo che fortunatamente non è del tutto svanito. Un esempio attuale, che proietta la classicità del saper fare nella contemporaneità, è costituito dalla Schola Sutorum organizzata dai fratelli Giacomo e Shara Banzola presso la loro calzoleria Giacopelli di Parma in collaborazione con Arbiter.

 

 

Una scuola, che quest’anno giunge alla terza edizione, dove clienti e appassionati possono cimentarsi con l’arte di tagliare e cucire la pelle per creare oggetti unici su misura per i propri piedi. Alla fine del corso avranno acquisito conoscenze uniche, e di certo saranno in grado di chiedere, reggere la conversazione ed esprimersi con grande pertinenza, e altrettanta soddisfazione, con un artigiano della calzatura. Guardando sempre ai greci, infatti, troviamo un’altra immensa parolina, «oida»: è un verbo, tempo aoristo, e vuol dire «io ho visto» ma si può tradurre con «io so». Ho visto dunque so, perché un grammo di pratica vale un chilo di teoria e perché l’uomo, come tutti gli animali, impara per imitazione, a maggior ragione quando si replica un’azione fisicamente.

 

Corso organizzato e tenuto dai fratelli Giacomo e Shara Banzola presso la Calzoleria Giacopelli di Parma
Per informazioni e costi eventi@arbiter.it, giacomo.banzola@gmail.com

Effettua il login per visualizzare l'articolo completo - clicca qui