EDITORIALE CATEGORIA NEWS BOCCIATI & PROMOSSI RUBRICHE EVENTI INVIA LE TUE STORIE
Volo
di ritorno
Era il 1904 quando decollava il mito del Santos de Cartier. Oggi la Maison presenta una nuova versione del modello: rivisitato nell’estetica e nell’utilizzo, rimane fedele allo spirito del suo tempo
DI Valentina Ceriani, tecnica di Alberto Uglietti - FOTO DI Roberto Sorrentino

APERTURA_V_2

Tempo medio di lettura: 3' 15''

L’attitudine a lavorare sulle icone, attualizzandole, senza scomporne l’essenza e senza stravolgerne i codici. Così il cambiamento è tanto impercettibile quanto evidente. Accade da Cartier, Maison che ha dato forma a dei veri fuoriclasse del tempo e che come tali ancora oggi hanno lo stesso appeal di allora. L’ultimo esempio è quello del Santos de Cartier: un colpo di fulmine nel 1904, quando viene presentato per la prima volta, un colpo di fulmine nel 2018, quando la Maison «ci ritorna sopra» e svela un esemplare che ha giurato fedeltà all’originale ma che sa essere innovativo e perfettamente al passo con i tempi che vive. Impercettibile il cambiamento, ma c’è: anche questa è arte orologiera, il savoir-faire del maestro. Così al polso il segnatempo è uguale, ma diverso. è Santos de Cartier. Un tripudio di design, funzionalità e miglioramenti tecnici. 

 

 

La forma della cassa e le otto viti restituiscono immediatamente un senso di appartenenza, pur essendo state riviste e completate da una lunetta il cui rinnovato design favorisce la sinergia tra le linee della cassa e quelle del bracciale. Le linee nell’insieme appaiono più slanciate, la cassa (disponibile in due misure, nelle varianti acciaio, oro o acciaio e oro) più sottile, accentuando la dinamica stilistica del modello, dove il comfort al polso sicuramente risulta migliorato. Una mentalità progettuale spinta a offrire anche nuove funzionalità, adattate allo stile di vita di oggi. Così il Santos de Cartier rivoluziona il tema del bracciale, che per il modello fu determinante poiché lo trasformò (allora era in pelle) nel primo orologio moderno destinato a essere indossato al polso. Oggi torna di nuovo a far parlare di sé: che sia in acciaio, oro, pelle di vitello o di alligatore (per un totale di 17 colori) sono comunque tutti facilmente intercambiabili grazie al sistema di sgancio e aggancio rapido QuickSwitch, brevettato da Cartier. Situato sotto il cinturino o il bracciale, basta una semplice pressione per attivarlo e sostituirli in un istante a seconda delle occasioni.

 

Effettua il login per visualizzare l'articolo completo - clicca qui