EDITORIALE CATEGORIA NEWS BOCCIATI & PROMOSSI RUBRICHE EVENTI INVIA LE TUE STORIE
Armonia
perpetua
Un profondo rispetto estetico e un impeccabile esercizio tecnico: il Quantième Perpétuel di Hermès indossa una cassa Slim e svela un cuore complicato
DI Valentina Ceriani - FOTO DI Roberto Sorrentino

_Quantième-Perpétuel-di-Hermès_2

Tempo medio di lettura: 1' 35''

Disinvolta e mai ostentata. Con quel tocco francese che all’occhio esperto non passa inosservato. Questa è l’eleganza secondo Hermès. Spigliata, accattivante, ricercata in ogni singolo dettaglio. Non lascia nulla al caso, perché va oltre il capo d’abbigliamento, va oltre l’accessorio, è art de vivre, nel segno di una lettera: l’H. Purezza che contamina lo stile e si declina nelle sue molteplici forme cui la Maison ci ha abituato. Perfettamente rotonda è per esempio quella della cassa degli orologi che fanno parte della collezione Slim, come il Quantième Perpétuel di Hermès.

 

Pulizia e rigore dominano la scena del tempo e appagano occhi allenati alla bellezza. «Semplicità ed eleganza sono i codici di tutta la linea, nata dal desiderio di creare modelli extra-piatti, come suggerisce il suo nome», spiega Philippe Delhotal, direttore creativo de La Montre Hermès. Da questa volontà nascono linee che tendono all’essenziale espresse in una cassa slim e in una grafica capace di mettere in equilibrio più elementi. Soprattutto nel modello Quantième Perpétuel:

ESPLOSO_HERMES

Il quadrante argenté opalino caratterizzato dall’originale stile tipografico creato da Philippe Apeloig per indicare le ore e con i contatori delle funzioni del calendario perpetuo. Il movimento è decorato con un motivo ad H e i suoi ponti sono smussati a mano: il fondello in vetro zaffiro permette di ammirare questa maestria artigianale. 6. La molla motrice contenuta nel bariletto fornisce a questo modello un’autonomia di marcia di 42 ore.

 

Effettua il login per visualizzare l'articolo completo - clicca qui