Doppio
tempo
DI Valentina Ceriani
4' 45''

La ghiera bordeaux e blu e la lancetta rossa snowflake: è il Tudor Black Bay nella versione Gmt. Dettagli di grande personalità, che firmano l’essenza di un modello che si presenta altamente funzionale. Estetica e tecnica, dunque, al servizio di una complicazione pensata per i grandi viaggiatori, fedele al Dna della Maison, immediatamente riconoscibile attraverso alcuni codici capaci di restituire un profondo senso di appartenenza.

 

Come per esempio la lancetta snowflake, apparsa per la prima volta nel catalogo del marchio nel 1969, e la grande corona di carica, caratteristica della prima generazione di orologi subacquei Tudor e che ricompare appunto in questo nuovo modello, dotato di funzione di fuso orario multiplo e impermeabile fino a 200 m di profondità. Dunque, la famiglia Black Bay combina elementi estetici tradizionali con l’arte orologiera contemporanea, dove, nel nuovo Gmt, è la ghiera «Pepsi» a restituirci un gusto classico e che, se in un primo momento può suonare come un déjà vu dal sapore coronato, a guardarla bene ecco che appare invece in tutta la sua unicità.

 

 

 

 

Non solo contraddistingue il modello, ma sulla ghiera girevole, graduata per 24 ore, è possibile leggere, mediante la lancetta rossa snowflake, il secondo fuso orario. Le 12 ore di luce si trovano nella sezione bordeaux, mentre le ore notturne si trovano in quella blu. L’orologio si presenta con una livrea in acciaio a finitura lucida e satinata, che conferisce grande robustezza e massima protezione, peculiarità indispensabili per un orologio nato per vestire il polso di chi viaggia.

 

 

A seconda delle esigenze, è disponibile con bracciale, ispirato ai modelli pieghevoli rivettati prodotti da Tudor negli anni 50 e 60, con cinturino in cuoio marrone oppure con uno in tessuto nero jacquard, realizzato utilizzando il metodo tradizionale di Julien Favre, un’azienda a conduzione familiare con oltre 150 anni d’esperienza della regione francese di St.-étienne, con striscia bordeaux che richiama la lunetta. Il cuore pulsa con il calibro di manifattura MT5652, sviluppato appositamente dalla Maison per equipaggiare questo modello, introducendo così una nuova funzione alla linea di movimenti di Tudor. Solido, affidabile, con spirale in silicio antimagnetica, il movimento, a carica automatica con rotore bidirezionale, è certificato dal Cosc e assicura un’autonomia di marcia di 70 ore.

 

Effettua il login per visualizzare l'articolo completo - clicca qui